11.7 C
Roma
18 Aprile 2021
Tutto Pappagalli

Caicco testa nera – Pionites melanocephala

Pionites melanocephala
Il pappagallo Pionites melanocephala anche conosciuto con il nome comune di Caicco testa nera è un pappagallo del genere Pionites appartenente alla famiglia dei Psittacidae. Il pappagallo Pionites melanocephala è originario della zona Sudamerica ed è un pappagallo che da adulto può raggiungere una dimensione di 23 cm circa con una vita media di 35 anni circa. È un pappagallo Poco rumoroso, la possibilità che impari a parlare è Moderato e come alloggio minimo è necessario allevarlo in una Gabbia. Per qaunto riguarda la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (CITES), Pionites melanocephala è Appendice B nell’elenco.

Contenuto Scheda: Descrizione Caicco testa neraDimorfismo Caicco testa neraDistribuzione Caicco testa neraRiproduzione Caicco testa neraAlimentazione Caicco testa neraPrezzo Caicco testa neraFoto Caicco testa neraVideo Caicco testa nera

Classificazone

Dominio:Eukaryota
Regno:Animalia
Phylum:Chordata
Classe:Aves
Ordine:Psittaciformes
Famiglia:Psittacidae
Sottofamiglia:Arinae
Tribù:
Genere:Pionites
Specie:Pionites melanocephala

Scheda riassuntiva

Distribuzione:Sudamerica
Dimensioni:23 cm circa
Età massima:35 anni circa
Rumorosità:Poco
Affettuosità:Abbastanza
Capacità parola:Moderato
Alloggio minimo:Gabbia
CITES:Appendice B

Nomi in altre lingue

Italiano:Pionites melanocephala
Inglese:Black-crowned Parrot
Francese:Caïque maïpourri
Tedesco:Grünzügelpapagei

Valutazione pappagallo

Bellezza
1
Rumorosità
1
Affettuosità
1
Capacità Prola
1
 yasr-loader

Vota questa specie…

Clicca sulle stelle per ogni caratteristica ed aggiungi la tua valutazione.

Descrizione

Pappagallo di taglia medio-piccola, le cui proporzioni ricordano gli psittacidi più dimensionati grazie alla grossa testa ed alla conformazione del becco. Il vertice, come dice il nome comune, è completamente nero. Guance , nuca, collo e gola sono caratterizzati da uno spettacolare fascione netto color giallo oro, più scuro e aranciato nella parte posteriore, più chiaro in quella anteriore, tendente al giallo limone. Tra il nero ed il giallo, in prossimità dell’inizio della mascella, una striscia verde separa le due tinte fino a lambire la regione oftalmica. Il petto e l’addome sono bianchi, il sottocoda e le cosce nuovamente giallo-oro. Questa straordinaria ed elegantissima livrea multicolore è incastonata sotto dorso ed ali completamente verdi, tonalità che si schiarisce sulle penne timoniere della coda piuttosto corta. Più scura la tonalità di verde sulle remiganti primarie. Grazie a questa inusuale colorazione molti chiamano il caicco testa nera “pappagallo dai sette colori”. L’iride è arancione scuro, il becco e le zampe sono neri.
Questa specie presenta due sottospecie:
P.m. melanocephala, la specie di riferimento;
P.m. pallidus, che presenta una tonalità gialla decisamente più chiara sul collo, cosce e sottocoda;
Si tratta di un pappagallo piuttosto diffuso, dal carattere tranquillo e gregario, con abitudini arboricole, tanto da sfoggiare un’eccellente abilità come arrampicatore, grazie a zampe e becco sovradimensionati. Tende a vivere in piccoli stormi di venti o trenta esemplari. Ama vivere in radure aperte oppure al limitare delle foreste primarie e secondarie, spesso anche in prossimità della costa, senza mai spingersi oltre i 1000/1100 metri di altitudine. Di notte il gruppo si raduna su un albero dormitorio. Non è un forte volatore, tende a stancarsi velocemente. La rumorosità non è eccessiva, anche se a volte emette grida e fischi molto acuti. E’ un uccello molto diffuso in cattività, che sopporta decisamente bene, ed apprezzato per le sue doti di simpatia e disponibilità. Uno dei nomignoli che viene attribuito a questo psittacide è quello di “pappagallo ballerino” per la giocosità e la facilità con cui si mette a saltare e ballare in presenza di un ritmo. In condizioni di fiducia e tranquillità il caicco testa nera si comporta spesso come un vero e proprio clown e non può non strappare risate ad ogni sua esibizione. Non è dotato come imitatore della voce umana, ma è in grado di fischiare in maniera modulata riproducendo semplici melodie. E’ un volatile attivo e distruttivo e ha bisogno di molti oggetti su cui esercitare il proprio becco distruggendoli. Data la sua continua attività va ospitato in voliere spaziose (almeno 4 metri di lunghezza) oppure, in contesto domestico, in una gabbia spaziosa dalla quale abbia la possibilità di uscire. E’ importante ricordare che il caicco non tollera il freddo e necessita di essere ospitato in ambienti dove non si scenda mai sotto i 15 gradi. Inoltre non amano particolarmente la convivenza con altre specie, verso le quali sono tendenzialmente diffidenti e quasi sempre aggressivi.

Dimorfismo

Il dimorfismo sessuale è assente.

Distribuzione

L’areale di questo pappagallo è molto vasto. Si trova infatti in tutta la parte settentrionale del bacino del Rio delle Amazzoni, a partire dall’Ecuador, Colombia e Perù, attraverso la parte centrale del Venezuela, tutto il Brasile settentrionale per arrivare fino alle Guyane.

Riproduzione

Il caicco testa nera si riproduce da dicembre a febbraio. La riproduzione avviene preferibilmente in colonia. Il maschio corteggia a lungo la femmina in maniera accurata e vistosa, nidificando preferibilmente nelle cavità degli alberi. La femmina deponne solitamente 2 uova che vengono covate per 22/23 giorni. I pulli abbandonano il nido verso i due mesi di vita. In cattività è opportuno fornire a questo pappagallo un nido verticale con base 28×28 ed alto almeno 70cm.

Alimentazione

In natura il caicco testa nera è granivoro e frugivoro. Si nutre della polpa dei frutti del Dialum guianensis, dell’Euterpe, della Clusia grandiflora. Tra i semi i suoi preferiti sono quelli dell’Hevea, della Caraipa densiflora, della Guarea grandiflora. Tra i fiori quelli dell’Inga e della Eschweilera. Si nutre pure di bacche e germogli, senza disdegnare piccoli insetti.
In cattività bisogna ricordare che si tratta di un pappagallo molto goloso che tende facilmente ad appesantirsi. Bisogna nutrirlo con molta frutta fresca (guaiava, fichi, manghi, ma anche datteri e frutti di palme), un misto di semi per parrocchetti che non siano grassi, verdure fresche di ampia varietà, semi germinati. E’ bene integrare la dieta con buoni estrusi.

Prezzo

Il prezzo di vendita di un Pionites melanocephala o Caicco testa nera dipende da vari fattori. Il costo di un esemplare allevato dai genitori (nato e cresciuto in voliera e quindi non abituato al contatto con l’uomo) si aggira intorno ai ……. euro mentre il prezzo di una coppia è di circa ……. euro. Molto dipende dal fatto se l’esemplare sia giovane o in età riproduttiva. Ovviamente un pappagallo riproduttivo ha un costo superiore. Superiore sarà anche il costo di una femmina rispetto ad un maschio. Anche le mutazioni di colore contribuiscono all’aumento di prezzo.
Questi sono alcuni motivi per cui il prezzo di vendita può essere notevolmente differente.
Un Pionites melanocephala o Caicco testa nera da imbecco, ovvero allevato a mano, ha un costo di circa ……. euro.

Foto

Di seguito un elenco di foto ed immagini di Pionites melanocephala o Caicco testa nera
Caicco  testa nera (Pionites melanocephala)
Caicco testa nera (Pionites melanocephala)

Video

Di seguito un video di Pionites melanocephala o Caicco testa nera
Clicca per votare questo Articolo!
[Totale: 0 Media: 0]

Potrebbe Interessarti Anche

Caicco ventre bianco – Pionites leucogaster

riccardo

Scrivi un Commento

* Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito.

TuttoPappagalli.it utilizza i cookie. Se continui ad utilizzare questo sito accetti la nostra politica in merito. Accetta Leggi Altro